Viaggio di 3 giorni nella TUSCIA: VULCI, TUSCANIA, TARQUINIA, PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA E VITERBO.


Viaggio di 3 giorni nella TUSCIA: VULCI, TUSCANIA, TARQUINIA, PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA E VITERBO.

partenza in pulman martedì 23 aprile alle ore 7.30 ritorno a Padova la tarda sera del 25 aprile

 

I GIORNO martedi’ 23 aprile

Partenza da PADOVA con pranzo libero in autostrada. Arrivo agli SCAVI DI VULCI con MUSEO ARCHEOLOGICO e PONTE DELL’ABBADIA.

Il Museo, ospitato nel monumentale Castello della Badia, risalente nella sua prima fase al IX secolo, venne istituito nel 1975. Il percorso museale ripercorre i secoli di storia della città e racconta i diversi aspetti della vita degli Etruschi di Vulci: uno spaccato di campo di urne del IX secolo a. C., le sfarzose camere funerarie dei principes dell’Orientalizzante, la ricostruzione del porto marittimo di Regisvilla fino ad arrivare alle botteghe artigianali di IV secolo a. C. 

Si percorre un breve sentiero che sale sulla sommità del pianoro su cui si sviluppava in antico la città etrusco-romana. Si entra nella città etrusca attraversando Porta Ovest e camminando sul basolato romano si giunge al tempio Grande e ai vicini  Edifici in Laterizi ed Edificio Absidato. Si prosegue visitando la suggestiva Domus del Criptoportico, scendendo nei sotterranei della residenza di epoca romana, e successivamente si raggiunge il Mitreo. Ritornando a percorrere il decumano, si attraversa l’incrocio con il cardo, si superano i resti del sacello di Ercole e, attraversata la Porta Est, si esce dalla città antica. Immediatamente all’esterno della porta si possono osservare i resti della Vasca con funzioni sacre. Il decumano scende poi nella valle del Fiora dove grazie a recenti scavi, sono emersi i resti dell’Emporium, delle mura in opera quadrata che fungevano anche da argine del fiume, del ponte che attraversava il Fiora, di alcune fornaci per la cottura di vasi a vernice nera.

Pernottamento a TUSCANIA

 

II GIORNO mercoledì 24 aprile

Raggiungiamo la parte più alta del paese dove si trovano due gioielli dell’architettura ecclesiastica, la Chiesa di San Pietro e quella di Santa Maria Maggiore.

La chiesa romanica di San Pietro è inserita in un complesso architettonico veramente molto bello, si trova infatti in cima a una collina dove, oltre alla chiesa, si trovano due torri di guardia e il Palazzo dei Canonici. Il tutto sopra ad un prato degno di un campo da golf.

Poche centinaia di metri più in basso c’è la chiesa di Santa Maria Maggiore risalente al VII secolo. Anch’essa costruita in stile romanico ha un interno riccamente affrescato e, nel complesso, un’aria mistica molto affascinante.

Le due chiese hanno ingresso gratuito e vengono gestite da volontari che meritano un’offerta per il lavoro che svolgono.

Lasciamo Tuscania e il nostro itinerario nella Tuscia continua verso Tarquinia. Qui si visita il Museo Nazionale Etrusco e poi si raggiunge la necropoli etrusca, una delle meglio conservate in Italia. Le tombe visitabili sono una ventina e si raggiungono scendendo una trentina di scalini ognuna. Vi si possono ammirare splendidi affreschi, forse le prime opere d’arte del nostro paese. Si conclude la giornata con una breve visita del centro cittadino e la parte medioevale dell’antica Corneto.

Pernottamento a TUSCANIA

 

III GIORNO giovedì 25 aprile

L’ultimo giorno di viaggio il nostro itinerario nella Tuscia prosegue nella vicina Caprarola, dove ci rechiamo per visitare il Palazzo Farnese.

Questo edificio è uno splendido palazzo costruito nel 1500 dalla potente famiglia parmigiana, l’interno è bellissimo, con grandi saloni affrescati disposti su due piani a pianta circolare. Da ricordare su tutto sono la scalinata che collega i due piani e la sala dei mappamondi.

Facciamo poi una passeggiata nei giardini del palazzo che si integrano nel bosco per poi arrivare nella parte superiore dove si trova un altro palazzo circondato da gradi statue lungo le scalinate e tanti giochi d’acqua.

Lasciamo Caprarola per tornare a Viterbo e fare una visita del centro città. Lasciamo la macchina nel comodo e grande parcheggio Valle Faul e in pochi minuti siamo di fronte alla cattedrale e al Palazzo dei Papi