L’Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo “EinaudiGramsci” è nato dalla fusione dei due Istituti di Padova “Luigi Einaudi” e ”Antonio Gramsci”, nell’ambito del Dimensionamento della Rete Scolastica e nuova offerta formativa per l’a.s. 2011/2012 (DGR 3506 del 30/12/2010), attuato nell’ottica della costruzione di un sistema che sia realmente in grado di garantire apprezzabili livelli qualitativi nell’erogazione del servizio scolastico.

Copia della DGR 3506 del 30/12/2010 è disponibile sul sito della Regione Veneto al seguente link:

DGR 3506 del 30/12/2010

 La DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 91 del 27 gennaio 2011

Dimensionamento della rete scolastica e nuova offerta formativa per l’Anno scolastico 2011-2012 – Rettifiche alla Dgr. n° 3506 del 30/12/2010.

Sono contenuti nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto al link seguente:

Bur n. 14 del 15 febbraio 2011

 

SEDE EINAUDI

L’Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo “Luigi Einaudi”, nato nel 1962, prende il nome dall’insigne economista che fu il primo presidente della Repubblica Italiana, eletto nel maggio 1948. L’Istituto, che nasce inizialmente come Isituto Tecnico Commerciale (I.T.C.), ha utilizzato nel corso degli anni varie succursali con sedi diverse, a causa dell’incremento della popolazione scolastica verificatosi soprattutto nel decennio tra il 1977 e il 1987.

Nel 1992 l’offerta formativa si è ampliata con l’aggiunta dell’indirizzo Turistico.

Oggi la sua sede è stabilita in un’unica struttura, situata in Via delle Palme 1, nelle vicinanze della fermata di numerose linee di autobus, della Stazione Ferroviaria e delle corriere.

Nell’anno scolastico 2010/2011 accoglieva 102 docenti, 26 unità di personale ATA e circa 1000 alunni.

L’Istituto si è impegnato negli anni in un percorso verso il miglioramento del servizio.

Ha aderito al progetto nazionale Qualità della scuola, frutto di un protocollo di intesa tra Ministero della Pubblica Istruzione e Confindustria.

A livello provinciale ha aderito alla Rete di scuole interessate a seguire un percorso formativo sulle logiche della qualità e del miglioramento continuo che, attraverso il PQ1 (Autoanalisi d’istituto, individuazione dei punti di forza e di debolezza, azioni di miglioramento), PQ2 (Sistema di gestione per la qualità) e PQ3 (Implementazione del Sistema di gestione per la qualità in conformità alle norme UNI EN ISO 9001:2008), portano alla relativa certificazione.

 

SEDE GRAMSCI

Nell’ottobre del 1974 l’incremento di iscrizioni alle scuole superiori di Padova determina l’attivazione in città di un terzo Istituto Tecnico Commerciale Statale che trova inizialmente collocazione nei plessi di via A. Diaz ed in via F. D’Acquapendente. Due anni dopo l’Istituto si trasferisce nel nuovo edificio in via D. Canestrini con il nome di I.T.C.S. “Antonio Gramsci” a memoria del contributo che egli ha dato alla resistenza.

Subito dopo l’ITC “A. Gramsci” conosce la parentesi della contestazione studentesca, ma già nel 1980 l’andamento scolastico risulta regolare e viene attivata la sezione specializzata in commercio con l’estero e vengono effettuati cospicui investimenti per la biblioteca e la costituenda videoteca.

Nel 1986 il Ministero sceglie il “Gramsci” tra le scuole di riferimento per il piano nazionale di informatica e autorizza l’avvio di una sezione sperimentale per programmatori.

All’inizio degli anni Novanta i docenti si rendono disponibili a programmare nuove attività formative quali gli scambi linguistici con scuole estere e l’alternanza scuola lavoro che offre agli studenti l’opportunità di una esperienza lavorativa di tre settimane presso aziende o enti pubblici.

Nell’ITC “A. Gramsci” trovano spazio anche molte attività integrative quali cineforum, corsi di fotografia, partecipazione a concerti e rappresentazioni teatrali. Ogni anno vengono organizzati viaggi d’istruzione e visite guidate presso aziende; anche l’attività sportiva è presente con numerose iniziative e la partecipazione ai campionati studenteschi.

Il centro di documentazione organizza corsi di aggiornamento sulla narrativa e la mediateca diventa punto di riferimento per le altre scuole della Provincia grazie al consistente patrimonio audiovideo raccolto.

Nel 1994, il piano di razionalizzazione degli istituti scolastici della Provincia di Padova porta alla fusione dell’ITC “A. Gramsci” con l’I.T.C. “N. Machiavelli” presente sul territorio padovano fin dal 1977 con sede in via Ognissanti, nei pressi del piazzale Stanga.

Tale operazione determina il trasferimento di tutti i sussidi didattici del “Machiavelli” presso la sede del “Gramsci” e la prosecuzione presso questo istituto del corso di corrispondente in lingue estere attivo in precedenza presso la sede del “Machiavelli”.

Nel 1998 viene associata la sezione presso la casa di reclusione “Due Palazzi”

Il progetto avviato con una classe prima dell’indirizzo IGEA, poi trasformata nell’indirizzo SIRIO, vede realizzarsi nel 2003 un corso completo dalla 1^ alla 5^, nel reparto dei detenuti comuni, un corso completo oltre ad un altro in corso di completamento nel reparto di alta sicurezza e, da ultimo un corso nel reparto protetti.

 

SEDE DUE PALAZZI

L’Istituto ha una sezione all’interno della casa di reclusione “Due Palazzi” di Padova dal 1998. Negli anni, molti degli alunni ristretti hanno affrontato la maturità ed i risultati sono stati superiori alle aspettative.La scuola è un organismo indipendente all’interno delle mura carcerarie. Gli allievi sono in possesso di un diploma di terza media, ma il loro livello di preparazione scolastico e di cultura personale è spesso molto basso, alcuni hanno ottenuto la licenza media in stato di detenzione, altri hanno frequentato regolarmente la scuola dell’obbligo, ma con percorsi alquanto diversi e in tempi spesso molto lontani. Circa un terzo di loro è di origine extracomunitaria, con tutte le implicazioni legate alla diversità culturale e dei sistemi scolastici dei Paesi d’origine.

Le attività didattiche si svolgono secondo i dettami del progetto ministeriale Sirio (la stella più luminosa nel buio della notte) specificamente orientato all’istruzione degli adulti e dotato della necessaria elasticità di programmi ed attività, flessibilità e personalizzazione dei percorsi.

La sezione carceraria dell’Istituto si prefigge quindi di formare tecnici diplomati capaci di svolgere la propria attività nel settore del commercio, dell’industria o dei servizi, all’interno di strutture sia pubbliche che private, con atteggiamento critico, consapevole e responsabile, capaci di scelte e progettazione finalmente concepiti nell’ambito della legalità.

Le finalità generali sono riportate nel Piano dell’Offerta Formativa e prevedono l’obbiettivo di:

 

  • rafforzare, riorganizzare ed accrescere le conoscenze e competenze con particolare riferimento alle regole fondamentali della vita democratica
  • far acquisire, nel triennio, competenze e abilità solide sia in ambito informatico che economico-finanziario e giuridico, utili per l’ingresso nel mondo del lavoro o per il proseguimento degli studi in corsi a livello universitario
  • aiutare nella progressiva conquista dell’autonomia e nell’assunzione di responsabilità personale e sociale
  • arricchire la formazione culturale, umana, civile
  • sviluppare la solidarietà verso tutte le differenze di carattere etnico, religioso e sociale

Tra le strumentazioni vi sono due LIM e un laboratorio di informatica i cui PC montano i programmi di uso comune ad esclusione dei browser dal momento che non vi è la connessione Internet

La scuola organizza attività extracurricolari diverse (conferenze, film, teatro…) per offrire occasioni di stimolo e confronto interclasse.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.